Forno turbo con apertura frontale

13 07 2008

Tanto per rendersi conto quanto diversa possa essere la costruzione di un forno raku ecco un esemplare unico rigorosamente autocostruito dal ceramista Luca Schiavon.

Si tratta di un forno più simile a quelli per la cottura tradizionale perché dotato di apertura frontale ma quel che ne fa un esemplare molto particolare è la sua alimentazione “turbo” costituita da due bruciatori disposti ai lati opposti e orientati per innescare un effetto della fiamma circolare. Il lungo camino è stato inserito per aumentare il tiraggio. Questo forno consente una capacità di carico ben più ampia e gli oggetti possono anche essere disposti su più piani di refrattario eventualmente rimovibili durante le operazioni di scarico.

Ringrazio Luca Schiavon e Bianca Piva per l’invito a questa presentazione raku tenuta il 12 giugno 2008 presso il centro sociale Alambicco, dove la ceramica costituisce un elemento prezioso nella formazione ed educazione di persone svantaggiate.

Annunci




Collaudo

1 07 2008

Finalmente, come dopo ogni progetto giunto al fine, si è passati al collaudo del forno. Per l’occasione Bruna, la titolare del forno stesso, ha realizzato alcuni piccoli pezzi che sono stati decorati solo con cristallina craquelé.

Il forno, precedentemente preriscaldato, lentamente per testare la tenuta di tutte le parti refrattarie, ha poi raggiunto la temperatura di fine cottura in circa 40 minuti.

Non disponendo di una sonda per la rilevazione della temperatura si è andati a occhio rilevando l’aspetto vitreo sulla superficie degli oggetti. Questi sono stati sottoposti a riduzione chiusi in contenitori di segatura e carta per alcuni minuti.

Ecco i pezzi dopo un primo sommario lavaggio.

Insomma se a questo punto ci fossero perplessità sul buon fine del collaudo o sulla cottura dei pezzi basti l’espressione soddisfatta di Bruna a dire il resto.