Accessori e sicurezza

Per gestire in tutta sicurezza la cottura raku è opportuno dotarsi di alcune protezioni ed altri semplici accessori “ragionati” per non trovarsi in pericolo soprattutto durante l’estrazione dei pezzi dal forno.

I guanti soprattutto sono la miglior protezione per evitare scottature accidentali o gesti istintivi magari nel recupero di un pezzo in equilibrio precario (ma a 900 °C!). Quelli in foto sono da pompiere.

Le pinze da un metro sono necessarie per afferrare il pezzo nel forno. I manici lunghi hanno una leva molto favorevole agganciando saldamente anche pezzi pesanti.

Una o due cannucce di alluminio sono molto utili per soffiare sul pezzo estratto per favorire il formarsi del craquelé.

Il gas da utilizzare deve essere Propano fornito nelle tradizionali bombole con vuoto a rendere. A valle del rubinetto principale fornito con la bombola è consigliabile montare un regolatore di pressione sul quale non andremo ad agire frequentemente ma solo per una prima regolazione in funzione del bruciatore utilizzato. Il tubo idoneo al gas propano è quello blu. Conviene disporne di circa 5metri per tenere la bombola distante dal forno.

Alcuni contenitori metallici saranno indispensabili per raccogliere un letto di segatura su cui adagiare i pezzi sfornati. Per gestire la riduzione si possono utilizzare più barattoli metallici da usare capovolti o un unico grande coperchio. Prima di soffocare il pezzo in riduzione ci servirà altra segatura o striscie di carta di giornale o foglie secche che innescheranno fiamme e fumo. E’ bene essere preparati a questo inevitabile effetto facendo molta attenzione e possibilmente proteggendosi con una mascherina e degli occhiali aderenti.

Altre avvertenze:

E’ bene considerare l’uso del forno solo in esterno ed anche in questa circostanza evitando di inalare i fumi prodotti dalla cottura dei pezzi. Questi possono contenere parti di piombo ed altri componenti presenti nei prodotti utilizzati per la decorazione e anche parti di fibra ceramica che nell’usura del rivestimento si volatilizzano. Entrambi i composti sono dannosi per la salute se inalati (non entro nel merito della gravità e della quantità perché non mi compete) ma sono altrettanto affrontabili se muniti di buon senso.

Annunci



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: